The Coaching Game: come può essere utile nel colloquio di counseling

Aggiornato il: 11 giu 2019

Carte ispirazionali da utilizzare come strumento nel counseling, nel coaching, nella relazione d'aiuto ma anche come semplice gioco in famiglia e con gli amici.


Le carte ispirazionali sono un utile strumento per sviluppare la creatività, l'intuito e la fantasia oltre che superare momenti di stallo e di blocco.

E-Skill utilizza all'interno dei suoi percorsi di formazione o di coaching e counseling, The Coaching Game, un strumento inaspettato ma preciso messo a punto da due formatori israeliani di Points of You e che si sta diffondendo in tutto il mondo. Si tratta di un kit di 65 carte fotografiche. Ogni immagine è stata studiata e selezionata con cura. Molti sono i giochi che si possono fare individualmente, one on one, in piccoli o grandi gruppi. Perchè e quando usare The Coaching Game?

Lo strumento è efficace nei colloqui di counseling, di coaching e nelle aule di formazione poichè facilita il dialogo, offre punti di vista diversi e aiuta ad analizzare meglio la situazione e a prendere decisioni in modo più consapevole. Lo si può usare sempre, ogni qualvolta si voglia scoprire qualcosa di sè, ampliare la visione di un problema, quando siamo in un momento di stallo o quando non riusciamo a parlare di certe cose con i diretti interessati. Lo possono usare per esempio gli insegnanti a scuola per facilitare il dialogo con bambini e adolescenti su argomenti delicati; lo possono usare i genitori in famiglia per intavolare discussioni e negoziare le proprie posizioni con i figli; lo possono usare anche gli amici per animare una serata.

E' uno strumento tutto da scoprire che offre centinaia di giochi e combinazioni possibili.

Facciamo un esempio?

Concentrati su una questione o un problema che vuoi esplorare da diversi punti di vista, per esempio "provo una paura irrazionale quando devo parlare in pubblico".

Pesca 3 carte. Eccole



La prima carta rappresenta "che cosa stai guadagnando in questa situazione?"; la seconda risponde alla domanda "che cosa stai pagando nel restare in questa situazione?"; la terza invece risponde alla domanda "che cosa puoi dedurre? Qual è l'idea percepita da tutto ciò?"

Si prosegue poi con l'osservazione della carta, dell'immagine e della parola. Una possibile chiave di lettura rispetto alle carte pescate potrebbe essere questa:

La paura che provo mi spinge a prepararmi in modo preciso per ogni mio intervento di public speaking e questo non può far altro che far nascere buoni frutti; sovraccaricarmi troppo di paura mi può far andare incontro alla morte, intesa come la morte della creatività o l'insuccesso dell'intervento. La paura può farmi scoppiare come un palloncino e vanificare i frutti della mia dedizione. Per ottenere i risultati che voglio, devo agire in modo sereno perchè anche sul terreno secco (e mi ricorda la gola secca e il fiato corso che ho quando devo iniziare a parlare) può nascere una pianticina verde. Come posso fare? Forse immaginandomi come se fossi all'inizio di una lunga crescita, una piccola pianta verde che ha bisogno di ossigeno per crescere...potrei fare degli esercizi di respirazione e concentrarmi sul colore verde che mi trasmette serenità.

Questo è solo un piccolo esempio!

Se ti abbiamo incuriosito ci puoi contattare per capire come diventare facilitatore e scoprire tutte le potenzialità di questo bellissimo strumento.


135 visualizzazioni
  • Bianco LinkedIn Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • Bianco Instagram Icona

© Copyright 2018-2020 by E-Skill srl

Contatti

Tel: 02-6615471

Email: info@e-skill.it

Dove siamo

viale Sarca 336

20126 MILANO